Certificati e Standards

BDIH certificato

Certificato BDIH

BDIH è uno dei primi e dei più rigorosi sistemi di certificazione Europei creato in Germania.

BDIH Bundesverband der Industrie-und Handelsunternehmen (in tedesco: Associazione produttori e distributori) è un’organizzazione tedesca che comprende oltre 440 produttori e distributori di cosmetici, integratori alimentari, salute prodotti salute prodotti che hanno sviluppato una serie completa di linee guida per la certificazione di cosmetici naturali e che ha ora testato oltre 9,500 prodotti.

Le seguenti linee guida definiscono il concetto di cosmesi naturale in modo sensato e chiaro, con le aspettative dei consumatori di prodotti sani e sicuri ed ecologicamente in mente:

1) le materie prime ottenute da vegetali devono essere utilizzate a partire da:
-coltivazione biologica controllata, tenendo conto della qualità e della disponibilità, o
-collezioni biologica controllata Wild
2) il rigetto deliberato di
-organici-coloranti sintetici
-profumi sintetici
-etossilati materie prime
-siliconi
-paraffina e altri prodotti petroliferi

3) è vietato sterilizzare materie prime naturali e organiche e prodotti cosmetici finiti con radiazioni radioattive.
Per la produzione di cosmetici naturali, è lecito utilizzare componenti che vengono lavorati mediante idrolisi, idrogenazione, ossidazione, riduzione, esterificazione, transesterificazione o altri metodi di scissione e condensazione dai seguenti materiali naturali:
-grassi, olii e cere
-lecitina
-lanolina
-monosaccaridi, oligosaccaridi e polisaccaridi
-proteine e lipoproteine
L’effettivo utilizzo delle materie prime è regolato dall’elenco positivo per lo sviluppo e la produzione di cosmetici naturali certificati.
4) per garantire che i prodotti siano microbiologicimente sicuri, in aggiunta ai conservanti naturali sono ammessi alcuni conservanti identici alla natura. Questi sono:
-acido benzoico e suoi sali
-acido salicilico e suoi sali
-acido sorbico e suoi sali
-benzilico alcol
-acido deidroacetico e suoi sali

Quando questi conservanti sono usati, i prodotti devono essere etichettati “conservati con… [nome del conservante] “ecc.

Ecocert certificato

Ecocert è stato il primo organismo di certificazione a sviluppare standard per “cosmetici naturali e biologici ”

Quali sono i vantaggi dei cosmetici con il Ecocert
Ecocert: un organismo di ispezione e certificazione per lo sviluppo sostenibile. Fondata nel 1991 in Francia, conduce ispezioni in oltre 80 paesi, rendendola una delle più grandi organizzazioni di certificazione organica al mondo.
Garantendo purezza e qualità, il certificato Ecocert è lo standard più rigoroso e prestigioso tra i produttori di cosmetici naturali e biologici.
Stabilisce i requisiti per le formulazioni di manufatti contenenti ingredienti naturali e per la qualità delle materie prime vegetali. Sono vietati l’uso di ingredienti animali e la pratica della sperimentazione animale.

Ecocert è stato il primo organismo di certificazione a sviluppare standard per “cosmetici naturali e biologici ”

Quali sono i vantaggi di cosmetici con Ecocert
Ecocert: un organismo di ispezione e certificazione per lo sviluppo sostenibile. Fondata nel 1991 in Francia, conduce ispezioni in più di 80 paesi, rendendola una delle più grandi organizzazioni di certificazione organica al mondo.
Garantendo purezza e qualità, il certificato Ecocert è lo standard più rigoroso e prestigioso tra i produttori di cosmetici naturali e biologici.
stabilisce i requisiti per le formulazioni dei prodotti manufatti contenenti ingredienti naturali e per la qualità delle materie prime vegetali. Sono vietati l’uso di ingredienti animali e la pratica della sperimentazione animale.

cosmos-organic certificati

Cosmos (Cosmetic Organic standard) è uno standard privato a livello europeo

Affrontare gli eccessi e i fallimenti degli sviluppi attuali è una sfida fondamentale per la nostra società
Instaurare uno “sviluppo sostenibile” che riconciliasse il progresso economico, la responsabilità sociale e mantenga l’equilibrio naturale del pianeta è un progetto in cui il settore cosmetico è disposto ad essere pienamente coinvolto. L’applicazione dei principi dello sviluppo sostenibile nell’attività economica implica tuttavia la modifica di modelli di produzione e di modifica delle pratiche di consumo. Riconoscendo queste sfide, la responsabilità dei suoi attori, il settore dei cosmetici biologici e naturali dimostra chiaramente la sua ambizione di andare oltre nello sviluppo sostenibile con l’impostazione a livello europeo e internazionale di un nuovo standard per il biologico e cosmetici naturali.

Il Cosmos-standard è una nuova certificazione cosmetica sviluppata per armonizzare diverse certificazioni ed etichette per creare uno standard riconosciuto a livello internazionale per i cosmetici naturali e biologici.
La nuova certificazione è il risultato dei principali Certifiers cosmetici naturali europei che si uniscono e formano un’associazione senza scopo di lucro, Cosmos-standard AISBL.
L’associazione Cosmos-standard è costituita da cinque soci fondatori che ora autorizzano e sorvegliano la certificazione, tra cui l’associazione del suolo (UK), Ecocert (Francia), Cosmebio (Francia), BDIH (Germania) e ICEA (Italia). Tutti i licenziatari attuali e i soci fondatori sono in grado di richiedere la certificazione dei prodotti. Il nuovo standard si applica ai prodotti cosmetici commercializzati come biologici o naturali. Il processo di certificazione verificherà una serie di criteri nelle seguenti categorie:

Origine e lavorazione degli ingredienti
Composizione del prodotto totale
Stoccaggio, produzione e confezionamento
Gestione ambientale
Etichettatura e comunicazione
Ispezione, certificazione e controllo.

icea certificato

ICEA, Istituto di certificazione ambientale ed etico, Italia.
L’Istituto di certificazione etica (ICEA) è il principale organismo di certificazione dei cosmetici naturali (cosmetici biologici, Biocosmetici, ecocosmetics) in Italia.
Associazione italiana di agricoltura biologica (AIAB) e l’Istituto di certificazione etica (ICEA), insieme ad un gruppo di produttori, hanno sviluppato principi leader per la cosmesi naturale e biologica.
Cosmetici, che soddisfano tutti i requisiti rigidi di organismo di certificazione, riceve lo status di «organico», e il pacchetto ha una marcatura corrispondente:
Che cosa fa il controllo ICEA?

Tutte le fasi della produzione di cosmetici vengono sottoposte ad un rigido sistema di certificazione. Viene ispezionata un’intera gamma di altri requisiti per i prodotti biologici:

assenza di additivi artificiali, tecnologie di ingegneria genetica durante la fabbricazione;
tutto ciò che concerne scarichi, rifiuti, fonti energetiche, trasporti e norme igienico-sanitarie è rigidamente regolato;
la produzione e lo stoccaggio vengono effettuati secondo norme ecologiche rigide;
Le ispezioni ICEA (audit) vengono effettuate più volte all’anno, con un viaggio nella sede di produzione;
viene implementato un ordine speciale di documentazione; permette di monitorare tutta la catena dal produttore di materie prime al consumatore finale; tutta la documentazione che registra la ricevuta della materia prima, la relativa lavorazione e spedizione dei prodotti pronti subisce un’ispezione obbligatoria.
Come vengono coltivate e lavorate le piante per cosmetici biologici?

L’estratto vegetale utilizzato in prodotti cosmetici biologici, deve:

essere coltivato in bio-aziende agricole controllate;
per essere raccolto sotto bio-controllo nelle posizioni della relativa crescita naturale;

La coltivazione di Eco Bio cosmetici deve essere effettuata senza:

semi geneticamente modificati
concimi chimici
pesticidi, fungicidi, erbicidi
la coltivazione deve essere effettuata da macchine di raccolta eco-friendly
Il trattamento e la lavorazione delle materie prime devono essere effettuati senza:

prodotti chimici, conservanti sintetici
coloranti sintetizzati
stabilizzatori sintetizzati
tecnologie nocive: test atomici sui prodotti, conservazione chimica, gas di prodotti in imballaggi sottovuoto, lavorazione del prodotto con fenolo, esposizione alle radiazioni
Quando si prova materie prime sperimentazione animale è vietato
è vietato utilizzare materie prime originate da animali che sono state prodotte danneggiando animali, ad esempio collagene animale, elastina animale, ecc.
fragranze sintetizzate
utilizzando imballaggi di stoccaggio contenenti PVC e altri polimeri contenenti alogeni